FLY Calcio

Manita per la FLY Calcio

RESOCONTO PARTITA 17/10/2014 EMPORIO DELL’AUTO – A.S.D. FLY SALZANO
Ieri si è giocata la seconda giornata del girone di qualificazione del “Villa Ferri League”, campionato già assaggiato la stagione scorsa, dove la nostra FLY aveva ben figurato, arrivando terzi nel torneo di seconda categoria. Quest’anno però gli obiettivi son diversi; la squadra è ben rinforzata, con nuovi acquisti degni di nota e soprattutto, a differenza di un anno fa, i giocatori ormai si conoscono (quasi) alla perfezione. Dopo la prima partita giocata divinamente contro una squadra che l’anno scorso ci aveva “strapazzato”, gli animi in casa FLY sono sereni e carichi: i giocatori, la dirigenza e i tifosi hanno visto una squadra nuova, una squadra con gli attributi, che può, anzi, deve arrivare fino in fondo! Come test della propria maturità bisogna affrontare un avversario di gran lunga più forte e preparato: e allora, chi se non meglio dell’Emporio dell’auto, squadra che la scorsa stagione arrivò addirittura terza nel torneo di Serie A? Ed eccoci qua finalmente a fare la cronaca di questa partita! Ore 21.10, giorno venerdì 17 ottobre… l’arbitro fischia l’inizio della partita! Bastano solamente due minuti all’E.d.A. a far capire a tutti i presenti con chi si ha a che fare oggi: un tiro improvviso, da posizione quasi impossibile, viene deviato da capitan Friso; deviazione che spiazza Cristiano, il nuovo portiere della squadra, arrivato per sostituire Marco. 1 a 0 e palla al centro. La FLY, stordita dal primo gol accusa il colpo e subisce il gioco degli avversari. I nostri giocatori hanno solo un lontano ricordo di come possa essere fatto un pallone. Dopo vari brividi passati lungo la schiena, arriva la mazzata: minuto 12’, punizione dalla trequarti, pennellata in area, un avversario stacca di testa, sponda in mezzo, dove “casualmente” riesce a pescare un suo compagno dannatamente libero, che da due metri insacca. 2 a 0. Un vero shock, mai si era pensato di soffrire così tanto, soprattutto dopo aver giocato una partita superflua la settimana passata. La difesa a 2 non porta i frutti tanto desiderati, infatti, approfittando dell’assenza di due terzini, i nostri avversari arrivano prima sul 3 a 0 dopo sei minuti, poi (dopo aver centrato perfino una traversa su un colpo di testa) addirittura sul 4 a 0! Nico, il bombardiere della squadra non si trova decisamente a suo agio con questo modulo: è lui infatti a “fornire l’assist” per il gol avversario, con un tocco di testa che spiazza Cristiano. Nel finale la FLY prova a rendersi pericolosa, ma niente da fare. Fino primo tempo, risultato che ha dell’incredibile. La FLY ha da rimontare ben 4 gol, impresa più che difficile sembra impossibile. I secondi venticinque minuti cominciano con la stessa cantilena: Emporio a fare il gioco e FLY costretta a subire e soffrire. Al 30’, però, c’è un’occasione ghiotta: calcio di punizione da posizione leggermente defilata verso destra… Insomma, la mattonella di Pelli! È infatti il numero 22 che si incarica a battere l’unica chance avuta in mezz’ora di gioco. Tiro e…Palo!! Una conclusione che però, pur non essendosi trasformata in gol, ha dato una carica di adrenalina alla squadra. Infatti, prima Michael (il suo tiro viene “fermato” da Manuel, che trovandosi lungo la traiettoria, nega il gol al compagno), poi Spola (un buon tiro rasoterra a lato di poco) fanno capire a tutti che è ora di svegliarsi un po’, anche se il risultato ormai è già segnato. L’E.d.A. un po’ impaurita, decide di rispondere con le nostre stesse armi… Peccato per noi che loro hanno a disposizione dei mitragliatori, mentre noi dei mezzi fuciletti. Ci bastano solo due minuti per infierirci il colpo del definitivo KO, eseguendo un’azione identica al gol del due a zero : cross in mezzo, sponda di testa e gol da due passi. 5 a 0 e tutti a casa (anche se c’è da scrivere che all’EdA hanno addirittura annullato il sesto gol). Una “manita” dura, una vera lezione di calcio questa offerta dagli avversari, da cui però dobbiamo solo trarne profitto; una prestazione peggio di questa di certo non la si può dare ancora. Non vedere palla per il 90% della partita è un dato che ci deve far pensare a fondo. Il risultato in questa fase del torneo è superfluo, in fin dei conti queste partite di qualificazione servono solo a decidere il nostro destino, in quale campionato e contro quali squadre dovremmo giocare nel 2015, quando il Villa Ferri League da il via alle danze. Le uniche cose che contano qui sono la voglia, la grinta, la fame… tutti elementi che purtroppo sono totalmente mancati ieri sera e che speriamo ritornino già settimana prossima, per la terza giornata! Avanti FLY, non abbattiamoci, “sbagliando si impara” dicono; siamo solo all’inizio, abbiamo tempo per rifarci e a far vedere a tutti che Salzano è tornata a vincere, già da settimana prossima possibilmente!!
PAGELLE
#13 CRISTIANO : 6 – il nostro nuovo portiere non riesce a ripetere la grande prestazione di settimana scorsa, anche a causa delle poche occasioni avute. I gol, imparabili, son frutto di disattenzioni difensive. Mezzo voto in più per essersi dimostrato un gran condottiero, urlando e sbraitando con grinta dall’inizio alla fine.
#6 FRISO : 6- il suo lo fa, peccato però che gli avversari giocano lungo le fasce, dove c’è praticamente il nulla. Da ora in poi si pensa abbia capito che giocare in due là dietro e come fare bungee jumping con la corda slegata.
#3 NICO : 5,5 ci prova diverse volte dalla distanza, ma il bombardiere ha ancora un po’ di ruggine. Non tranquillo, sbaglia le cose più semplici, decide di non dar retta al richiamo del portiere nell’occasione del gol del 4 a 0. Buon lavoro nei rientri difensivi, ma questo non è per niente il Nico che la FLY è abituata a vedere.
#16 COSIMO: 6 Incredibile ma vero, il nostro giocatore più umile (premio fair play l’anno scorso ndr) è il migliore dei nostri, l’unico che si salva dal naufragio. Non eccede, certo, ma se gli si dice: “Cosimo, marca quell’uomo” lui lo fa mettendoci tutto sé stesso.
#10 MICHAEL: 5,5 il professore oggi sembra un precario; troppo precipitoso nelle decisioni, spaglia un’infinità di passaggi. Avrebbe avuto l’occasione di poter segnare, se non fosse stato per Manuel…
#19 MANUEL: 5+ eccolo qui, oltre ad aver negato il gol a Michael, ne combina di tutti i colori in fase difensiva: torna ad aiutare i compagni, ma peccato che il difensore non riesce proprio a farlo e gli avversari ne approfittano. Bisogna dire che questo modulo l’ha penalizzato non di poco.
#22 PELLI: 5,5 ha il mancino completamente fuori uso; ancora giocate sofisticate e superflue. Mezzo voto in più solo per aver centrato il palo da punizione (di sicuro l’occasione più ghiotta di tutta la partita).
#11 SPOLA: 5,5 come Cristiano, anche lui non riesce a ripetere la grande prestazione della prima partita (sarà forse causa della maledizione di venerdì 17??). Primo tempo da assente, nel secondo ci prova diverse volte, ma gli manca ancora la scintilla del fuoriclasse
#8 PITT: 5+ a proposito di fuoriclasse, il nostro Top Player oggi è sembrato decisamente sotto tono e molto al di sotto delle aspettative; isolato là davanti, non si fa mai vedere. Ci prova nel finale, ma non riesce ad incidere.
#7 TEO: 5 sbaglia molto, troppo. Decisamente la sua peggior prestazione. A fine primo tempo decide di abbandonar la nave e di scappare con una scialuppa di emergenza.
#17 MARIO: 5 un’incognita, forse ha toccato più palloni Bibo per ridare la palla quando usciva dal campo, che lui.

Categorie:FLY Calcio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...