Gruppo X

Aiuto Riviera : Summer Festival Mirano … 2022 Grazie con le magliette Pro Riviera… Grazie al Summer festival di Mirano

Un esercito di volontari anche ieri sera al Summer Festival di Mirano dove sono state vendute 2.022 Euro di magliette che aggiungendosi alle altre vendite degli eventi di Salzano, Mira, Sambruson e Marghera si arriva ad un totale di 7605 Euro.

Rinnoviamo il grazie a tutti i numerosi volontari che si sono prodigati nei vari stand di questi 5 eventi.

Di seguito il Comunicato Stampa Ufficiale del “Torniamo in Riviera” del Summer Festival di Mirano il giorno dopo l’evento …. Grazie Summer Festival !!!!

COMUNICATO STAMPA

CONCERTONE PRO-RIVIERA: 6 ORE DI MUSICA NO-STOP A MIRANO
OLTRE 15 MILA PRESENZE, 15 MILA ANCHE GLI EURO RACCOLTI
Oltre 15 mila presenze nell’arco di tutta la serata e uno slancio di solidarietà incredibile che ha portato a raccogliere in una sola serata, tra organizzazione e singole associazioni presenti, quasi 15 mila euro in beneficenza.

In particolare sono stati 10.956,70 gli euro lasciati dal pubblico nelle cassette delle offerte libere allestite all’entrata del concerto, altri 525 euro sono stati incassati dalla vendita dei biglietti della lotteria organizzata per la serata. Ben 2600 euro sono stati incassati dalla vendita di gadget (“Tornado-shirt” e braccialetti) di associazioni presenti (con versamenti a parte), 500 euro sono stati donati dalla Federazione Internazionale Pasticceria Gelateria Cioccolateria, delegazione del Veneto, presente alla serata con uno stand delle proprie golosità. A sorpresa, sono saliti sul palco anche i ragazzi del Grest di Scaltenigo, che hanno donato alla causa i loro 97 euro raccolti durante le attività estive. Fuori dal computo finale, perché già versati, ma che hanno comunque voluto donare direttamente nelle mani dei sindaci presenti alla serata le loro ricevute di versamento di 1020 euro, anche i fondi raccolti dall’associazione Albedeamente.

Questi i numeri di “TorniAMO in Riviera”, il “concertone” benefico che si è svolto a Mirano ieri sera per raccogliere fondi a favore delle popolazioni colpite dal tornado l’8 luglio scorso.

L’organizzazione verserà subito il denaro nei tre conti corrente aperti dai comuni di Dolo, Pianiga e Mira e a cui l’Associazione Volare, con la collaborazione del Comune di Mirano, la direzione artistica di Fabio Simionato, la produzione di Mind The Music e Coorsal Group alla parte tecnica, hanno voluto rendere omaggio con il “concertone” a cui hanno aderito, gratuitamente, una trentina di artisti.

La maratona di musica e spettacolo di oltre sei ore è iniziata puntuale alle 17.28 (l’ora in cui 20 giorni fa il tornado iniziava a percorrere la sua scia di devastazione) con un minuto di silenzio in memoria di chi, in quei minuti, ha perso tutto: casa, ricordi e, soprattutto, la vita. Durante il raccoglimento, sottolineato dal “silenzio” suonato dalla tromba di Davide Carolo, un aereo del Wefly Team ha sorvolato il piazzale dei campi sportivi di Mirano tracciando nel cielo una scia, a simboleggiare la ferita lasciata dal tornado.

La maratona solidale è entrata nel vivo all’ora di cena, quando l’area stand che fino a domenica ha ospitato il Mirano Summer Festival è andata riempiendosi fino a far registrare il tutto esaurito di tavoli e sedie. Mentre in un maxischermo allestito appositamente per la serata scorrevano le immagini del disastro riprese dall’elicottero dei vigili del fuoco di Venezia, sul palco si sono alternati artisti di ieri e di oggi, soprattutto veneti, ma anche ospiti internazionali che non hanno mancato di portare il loro contributo alla raccolta fondi pro-Riviera. Anche chi non ha potuto esserci, perché già impegnato, non ha voluto far mancare il suo saluto e l’appello alla solidarietà: hanno così inviato un videomessaggio, tra gli altri, le cantanti Ivana Spagna e Francesca Michielin, la primatista italiana del lancio del peso Chiara Rosa, gli atleti Ruggero Pertile e Daniele Meucci e la campionessa di nuoto Federica Pellegrini, che ha anche inviato un suo costume da gara autografato, diventato (insieme a un vaso in vetro di Murano e foglia d’oro del Maestro Urban) il premio di una lotteria benefica promossa durante il “concertone”. Mattatori della serata le voci note di tre conduttori radiofonici: Monica Morgan di Radio Bella e Monella, Paolo Zippo di Radio Company e Luca Lazzari di R101.

Applausi quando a metà serata sono saliti sul palco sindaci e assessori dei comuni della Riviera (il primo cittadino di Pianiga Massimo Calzavara, il vicesindaco di Mira Nicola Crivellaro e il sindaco di Campagna Lupia, sfiorata dal disastro, Fabio Livieri), oltre alla prima cittadina di Mirano, Maria Rosa Pavanello, che ha fatto gli onori di casa. Con loro, applauditissimo, anche il comandante dei vigili del fuoco di Venezia, Loris Munaro, in rappresentanza del mondo del soccorso che si è subito messo in moto nei minuti successivi al tornado.

La scaletta musicale è proseguita tregua: iniziato con le band locali emergenti, alcune provenienti proprio dalla Riviera del Brenta, per dare voce anche ai giovani artisti dei territori colpiti, il “concertone” ha poi offerto il palco alle star della tv e della musica già affermate: prima con le voci e i ballerini dei talent show, da Amici a X-Factor, poi con il ritorno dei Jalisse (con l’indimenticabile “Fiumi di parole”) e Alessandro Canino (che ha riproposto la sua celebre “Brutta”), infine con una parentesi tutta dedicata ai mitici anni Ottanta, con gli indimenticabili tormentoni di Martinelli (Cinderella e Comanchero), Scotch (Disco Band, Stasera la luna-Mirage), George Aron (Somebody), P.Lion (Happy children) e Johnson Righeira (Vamos a la playa e L’estate sta finendo). A chiudere, in un crescendo di attesa e pubblico, palco tutto per Sir Oliver Skardy, che ha cantato insieme al pubblico brani suoi e dei Pitura Freska e chiusura da brividi con l’incredibile voce dell’ospite internazionale della serata, Durga McBroom, corista dei Pink Floyd, accompagnata dalla sua band.

Non poteva mancare DOLiWOOD, con i suoi esilaranti video, che ha portato sul palco anche il volto della solidarietà di queste settimane in Riviera: uomini e donne che si sono fatti carico dell’aiuto ai colpiti dal tornado, senza aspettare ordini o direttive, semplicemente mettendosi a disposizione, chi con il camion per il trasporto dei materiali, chi con internet e i social network, per coordinare gli aiuti.

Spettacolari anche le coreografie, con artisti circensi, giocolieri di fuoco e le spettacolari esibizioni del corpo di ballo Jam Session Crew che hanno reso ancor più spettacolare la serata.

Un bilancio più che positivo per gli organizzatori di “TorniAMO in Riviera”, con una scaletta allestita in pochi giorni e che ha avuto una grande risposta sia da parte degli artisti che del pubblico. «Ringrazio tutti e in particolare lo staff di volontari», ha detto il direttore artistico Fabio Simionato, «che a titolo gratuito hanno dato tempo, idee e manodopera per la riuscita di questo appuntamento», mentre il presidente dell’Associazione Volare Paolo Favaretto ha aggiunto: «Faremo concerti fin che la Riviera non sarà tornata come prima. La risposta è stata grande, studieremo nuove occasioni di solidarietà per chi ha perso tutto».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...