Gruppo X

Aiuti Riviera : Balasso, Paolini e Bertelli e Opzione Zero

Il 26 Settembre in Via Seriola ore 17,15…Balasso, Paolini e Bertelli e Opzione Zero

Vogliamo sottolineare questa parte che ha scritto Balasso, un segno di fiducia verso le associazioni del territorio che lavorano bene con trasparenza e lealtà e con tutti quei valori dimenticati spesso dalle istituzioni :

“A gestire la spinosa questione della destinazione dell’incasso, c’è un comitato (Comitato Opzione Zero) che dà garanzie di onestà e trasparenza e che si sente direttamente investito dal problema della tromba d’aria che un paio di mesi fa ha colpito la Riviera del Brenta.”

Di Natalino Balasso…

Chiacchierando con Marco Paolini, sul senso della partecipazione ad eventi benefici, devo dire con molte perplessità di ordine burocratico, abbiamo optato per un sistema il più diretto possibile, perché a tutt’oggi, in Italia, nessuna istituzione pubblica può raccogliere soldi e darli, il giorno dopo, a dei privati.
A gestire la spinosa questione della destinazione dell’incasso, c’è un comitato (Comitato Opzione Zero) che dà garanzie di onestà e trasparenza e che si sente direttamente investito dal problema della tromba d’aria che un paio di mesi fa ha colpito la Riviera del Brenta.
Lo scopo è chiaramente quello che la percentuale dei soldi destinati sia prossima al 100% dei soldi dati, a differenza di raccolte di fondi pubbliche che, necessariamente, devono investire una buona fetta per il funzionamento della macchina e la questione burocratica. Tutti quelli che ci si sono messi, istituzioni e realtà pubbliche comprese, prestano il proprio lavoro gratuitamente e non era scontato.
I terremoti, i maremoti, gli incendi, le trombe d’aria, le valanghe, ci sono da migliaia di anni, eppure non abbiamo ancora stabilito una stringa di comportamenti certa per il dopo-disastro. Le popolazioni vengono colpite, nella loro integrità fisica, nei loro beni, nella tenuta del loro tessuto sociale, le istituzioni dovrebbero ricucire e compensare quelle perdite e, diciamolo pure, se un’istituzione non serve a questo, a che cazzo serve? Eppure, ogni volta, come un copione oliato, siamo sempre all’improvvisazione dell’emergenza. Siamo sempre a chiedere i soldi “alla gente”, come se i soldi delle istituzioni non fossero già quelli della gente.
Faremo questa serata con Marco e con l’amico Gualtiero Bertelli, ben sapendo che sarebbe stato molto meglio nel passato, ad esempio, investire i soldi dei bombardieri in droni da ricognizione per le emergenze o nella costruzione di macchine d’intervento che non mangiassero i soldi, e che quello che raccoglieremo sarà sempre troppo poco rispetto all’imponenza del danno.
Si, lo ammettiamo, la nostra è una delle tante pacche sulle spalle date a chi è stato colpito da un dramma, speriamo di raccogliere tanto, speriamo di dare tanto, ma in tutto questo non ci sentiamo di fare qualcosa di speciale: facciamo solo quello che va fatto, coscienti che bisognerebbe fare tutti, noi compresi, molto di più.
Perciò venite Sabato 26 settembre in via Seriola a Dolo alle ore 17.15, all’ingresso dei campi agricoli destinati allo spettacolo troverete una squadra di rugby, loro vi sembreranno minacciosi, ma in realtà lo sono.
Perché l’offerta in denaro è libera ma obbligatoria, non so se mi spiego.

#opzionezero

#Natalinobalasso

#Marcopaolini

#Gualtierobertelli

#Gruppo X

#Volontariclandestini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...