Punto G Basket

MIRANO SMANAZZATORI 42 – 36 F.L.Y. PUNTO G


(P)ANSIA DA PRESTAZIONE!

Scivolone alla prima di campionato per la F.L.Y. del basket che nel match ha saputo tener testa egregiamente ai campioni della passata stagione ed altrettanto egregiamente ha evidenziato i propri limiti fisici e mentali, che a dirla tutta potrebbero far concorrenza a quelli del Cervia quando allenava Ciccio Graziani. Altro che squadre da incubo e Gianluca Vialli, qui si parla di basket (poco) e di arbitri (troppo). La F.L.Y. PUNTO G perde, ma non perde male! Ingrana pian pianino, recupera, domina e poi c’è il terzo quarto. Ma non si puó fare che si va direttamente all’ultimo periodo? Esordio positivo per coach CLAUDIO MASIERO, questa volta affiancato dal presidente DANIELE BOSCHIN. C’è chi ha pensato subito ad un passaggio di consegne, come tra Mihajlovic e Brocchi… si… insomma, avete capito! E invece no. Coach MASIERO si è dimostrato subito all’altezza di saper gestire i suoi atleti che lo hanno seguito passo-passo nella lettura delle azioni di gara eseguendo alla lettera le indicazioni. Forse peró sono tutti analfabeti perchè ognuno faceva quello che voleva. Poco male, perchè a raddrizzare la situazione ci ha pensato il pubblico, caldissimo, e i supporters salzanesi, esplosivi come la dinamite a dir poco. Questo è bastato per far riemergere il sorriso del team verde che ha incassato la sconfitta e fatto tesoro di quanto appreso per migliorare e presentarsi al prossimo scontro con una formula vincente.
La partita comincia lenta con la prima retina bucata dalla F.L.Y. che peró si rivela presto ancora troppo giovane ed incasinata, un po come la capigliatura di Nacho. Gli SMANAZZATORI colgono quindi l’occasione per prendere il sopravvento e travolgono i salzanesi come un tornado. Coach MASIERO decide quindi di mandare in campo il capitano nella speranza che riesca a dare un forte stimolo alla squadra: “vai e fagli sentire la presenza!”. Non ci mette molto il tredici biancoverde che con il salvataggio dell’ultimo canestro in buzzerbeater regala i due punti che serviranno a riaccendere i compagni e la curva che lo acclamerà!! Vantaggio di otto punti per Mirano alla fine del primo periodo ma Salzano c’è e non vede l’ora di rientrare. Ancora show tra BERTON e DEI ROSSI che si infiammano letteralmente mandando in visibilio il pubblico. È il momento del PUNTO G e del suo PASTRELLO che con quei capelli li è anche il più bello. 25-28 e si va tutti in spogliatoio.

Il terzo quarto ve lo risparmiamo… per la FLY tanti punti quanti i capelli di Bettarini… ZERO! Più folta invece la prestazione miranese che intelligentemente recupera ed allunga per il 36-28 alla fine del terzo periodo! Il PUNTO G peró non ci sta. Un pizzico di orgoglio e qualche goccia di sudore dalla maglia del coach sembrano l’intruglio giusto per ridare forza al team che tenta il tutto per tutto e affonda un meno quattro a due minuti dal termine. Scarsa mira dalla lunetta ed immaturità gli ingredienti che invece non ci volevano. La minestra è servita e ahimé se la gusta tutta Mirano portando a casa il risultato di 42 su 36.
È una sconfitta che pesa e che fa male, come quando ti salta sul piede Lello. Ma la consapevolezza di aver i mezzi per poter tener testa ad una squadra come gli SMANAZZATORI è lo stimolo giusto per andare alla prossima gara con una mentalità vincente. Poi BARUZZO ha promesso che in caso di risultato positivo se ne esce dallo spogliatoio con i calzettoni verdi sopra i pantaloni… TOCCA VINCERE!
#forzaFLY #FLYPuntoG

Categorie:Punto G Basket

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...